www.coaching-veneto.it
POTENZIALITA' E RISORSE INDIVIDUALI E DELLE ORGANIZZAZIONI PDF Stampa E-mail

 

 

Se la tua azienda, la tua organizzazione mirano ad un costante miglioramento dell'ambiente interno oppure se stanno    incontrando situazioni di mancanza  di innovazione e motivazione, se stai affrontando un complesso ricambio generazionale, oppure momenti di conflittualità interna, difficoltà nella comunicazione, oppure nella definizione di     linee guida condivise, allora probabilmente ti serve un coach.

Il coach allena le tue risorse, quelle della tua organizzazione e quelle del tuo team, stabilendo un ponte fra presente incompleto e futuro desiderato.......

Il cambiamento è perseguito per scelta e spinta verso l’innovazione e l’eccellenza, oppure è necessario  in situazioni di difficoltà   e stasi, che noi chiamiamo crisi di autogoverno.



Gli imprescindibili obbiettivi di redditività aziendale ed eccellenza nel servizio, divengono funzione condivisa all’interno di un clima aziendale di qualità percepita, sviluppando soprattutto le competenze di autoefficacia, ossia la capacità del sistema di ovviare in proprio alle difficoltà e ai periodi di stagnazione.
Questo è il focus e l’obiettivo del lavoro del coach in una organizzazione.

 
VISION AZIENDALE E REALIZZAZIONE DI SE PDF Stampa E-mail

OGNI INDIVIDUO, OGNI  ORGANIZZAZIONE O SISTEMA porta con se la tendenza spontanea a tendere all’auto-governo, tutto questo dentro alla complessa rete sociale che costituisce lo sfondo e la base di riferimento di ciascuna.

Ogni sistema, se libero si esprimersi e funzionare, tende alla propria autorealizzazione, secondo il concetto caro alla psicologia umanistica di Abraham Maslow ripreso da John Whitmore (padre fondatore del coaching Umanistico). Tutti abbiamo delle potenzialità da esprimere come singoli individui e/o come organizzazione di individui e strumenti di lavoro.

Leggi tutto...
 
EDITORIALE E APPUNTI DI VIAGGIO PDF Stampa E-mail

Gli indiani sono solito legare una zampa del piccolo di elefante ad un paletto conficcato nel terreno, lo fanno affinchè non scappi.

Da grande l'elefante è sempre legato con una zampa al paletto, potrebbe togliersi da quella situazione con irrisoria facilità data la sua forza, ma si ricorda che una volta non ci riusciva ....... !

E in questo gli esseri umani sono molto simili agli elefanti, potrebbero perseguire crescita e cambiamento, solo che il loro paletto si chiama semplicemente "zona di confort".



 
free pokerfree poker